La restituzione infografica degli esiti del questionario conoscitivo Trainagro.

Published by Francesca Bonello on

Per contestualizzare gli argomenti dell’attività informativa e dell’attività dimostrativa in base alle esigenze specifiche degli stakeholders locali, Trainagro aveva previsto un’indagine conoscitiva preliminare in merito alle modalità di gestione dei prodotti fitosanitari presso le aziende del territorio agricolo lombardo.

Con la preziosa collaborazione delle associazioni di categoria sono stati distribuiti alle aziende agricole e raccolti all’incirca un centinaio di questionari anonimi, attraverso i quali è stato possibile far emergere gli elementi di criticità e/o di forza di queste pratiche a livello territoriale.

Le domande hanno toccato i punti salienti del processo di utilizzo del prodotto fitosanitario, con l’obiettivo di rendere consapevole l’utilizzatore dei rischi connessi all’uso di questi prodotti sia per quanto riguarda la salute sia per quanto riguarda il rischio di contaminazioni ambientali puntuali o diffuse conseguenti ad una scorretta gestione degli stessi.

Grazie alla nostra infografica è possibile avere una visione immediata di alcuni dei risultati più salienti.

Dal questionario emerge che nell’area in questione gli imprenditori giovani sono abbastanza rappresentati (30%) ed in generale c’è una sufficiente competenza per quanto riguarda gli aspetti della gestione sostenibile dei prodotti fitosanitari. Essendo un’area con un’agricoltura fortemente industrializzata molti trattamenti vengono svolti anche dalla figura professionale del contoterzista (29%). I risultati anche se discreti in termini di formazione e consapevolezza degli imprenditori agricoli in merito alle responsabilità connesse all’uso dei prodotti fitosanitari, evidenziano comunque una certa varietà di situazioni critiche: sono pochi ad effettuare correttamente la bonifica dei contenitori vuoti dei prodotti fitosanitari (39%) e ben il 26% degli intervistati non è a conoscenza dei vincoli in etichetta (che a tutti gli effetti sono degli obblighi di legge che pongono delle restrizioni all’uso indiscriminato dei Prodotti fitosanitari). Ancora, solo un 27% si affida ad un tecnico privato per valutare l’opportunità di un trattamento, quasi altrettanti (26%) decidono in proprio o si consigliano con il rivenditore di fiducia (16%) e gli agricoltori vicini (12%).

In un contesto tanto variegato le azioni dimostrative assumono un ruolo di fondamentale importanza, perché da un lato permettono al mondo della ricerca di portare direttamente nell’azienda agricola i suoi contenuti innovativi, dall’altro sono occasioni di scambio per gli agricoltori che possono così interrogarsi e confrontarsi tra loro sulle buone pratiche relative all’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

Categories: Notizie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *