Linee Guida – Capitolo 4

Capitolo 4 - Trasferimento in campo

Punti chiave e priorità

Nel caso di miscela da effettuarsi in campo, il trasferimento dei prodotti fitosanitari deve essere fatto in assoluta sicurezza e devono essere prese tutte le precauzioni per evitare perdite durante il percorso.

Particolare attenzione deve essere posta durante la fase di trasporto dell’irroratrice, riempita con la miscela fitoiatrica, dal centro aziendale al campo da trattare, affinché non si verifichino fenomeni di contaminazione dovuti a perdite accidentali (gocciolamenti da raccordi, dal coperchio del serbatoio riempito eccessivamente, ecc.).

Anche se apparentemente semplice, il trasferimento in campo rappresenta una fase delicata della gestione dei prodotti fitosanitari. Diverse sono le precauzioni da adottare in funzione del trasporto dei contenitori, per la preparazione della miscela in campo, o della miscela già pronta all’uso all’interno del serbatoio dell’irroratrice.

4.1 Trasferimento dei prodotti fitosanitari all’interno dell’azienda

4.1.1 Aspetti strutturali

  • Dotarsi di mezzi aziendali che consentano di bloccare adeguatamente le confezioni dei prodotti fitosanitari trasportati (es. cinghie).
  • Dotarsi di contenitori e/o alloggiamenti per i prodotti fitosanitari montati sui mezzi aziendali o sui rimorchi adibiti al trasporto in azienda, che siano richiudibili e con fondo impermeabile in grado di contenere le eventuali perdite in caso di accidentale apertura delle confezioni.

4.1.2 Aspetti comportamentali

  • L’agricoltore è libero di trasportare i prodotti fitosanitari all’interno della sua proprietà. Nel caso in cui percorra o attraversi strade pubbliche occorre però fare riferimento alle norme riportate nel capitolo relativo al trasporto
  • Evitare di trasportare grandi quantità di prodotti fitosanitari
  • La movimentazione all’interno dell’azienda deve riguardare solo i prodotti che si prevede di utilizzare nel corso della giornata
  • Durante il trasferimento dei prodotti fitosanitari dal centro aziendale effettuare il carico in modo da prevenire caduta, rottura o rovesciamento delle confezioni

4.2 Trasferimento in campo dell’irroratrice

Il trasferimento in campo presenta due casistiche operative ben distinte.

Trattamento con preparazione della miscela nell’area attrezzata

Il trasferimento avviene di volta in volta con l’impianto irrorante che contiene anche il prodotto fitosanitario. In queste situazioni, particolare cura dovrà essere rivolta alla “tenuta” complessiva di tutte le parti dell’impianto, alla sicurezza nello spostamento, al riempimento del serbatoio per evitare tracimazioni di liquidi e al percorso che l’operatore segue al fine di evitare attraversamenti di corsi d’acqua;

Trattamento con preparazione della miscela in campo

Apposito contenitore posizionato sull’irroratrice per il trasporto dei prodotti fitosanitari

In questo caso si deve assolutamente seguire il principio di trasportare i prodotti fitosanitari in sicurezza sui mezzi aziendali. E' altamente sconsigliato trasportare una botte di appoggio contenente la miscela già pronta dal centro aziendale al campo.
Nel caso in cui si effettui un trattamento combinato con altre operazioni colturali quali la semina o la sarchiatura, la gestione del cantiere richiederà più attenzione.
Anche in questa fase è opportuno adottare tutte le precauzioni già descritte nel Paragrafo 4.1.




4.2.1 Riempimento e preparazione della miscela nell’area attrezzata

La miscela viene preparata nell’area attrezzata come descritto nel Capitolo 3. L’irroratrice, una volta riempita con la miscela pronta all’uso, deve essere trasferita all’appezzamento da trattare.
In questo caso non si deve manifestare alcuna perdita o gocciolamento dalle tubazioni o dagli ugelli che possa provocare rischi di contaminazione lungo il percorso.
Al fine di conseguire tali condizioni è opportuno adottare alcune semplici accortezze:

  • assicurarsi che l’irroratrice, trainata o portata, sia agganciata correttamente al trattore prima di muoversi; zavorrare opportunamente quest’ultimo e bilanciare il carico quando si impiega un’irroratrice di tipo portato;
  • assicurarsi che la scala di lettura del serbatoio sia ben visibile dal posto di guida e permetta di individuare situazioni di emergenza. Nel caso la scala di lettura non sia visibile dal posto di guida o scarsamente leggibile (es. banda traslucida su serbatoi in vetroresina), rivolgersi ad una officina specializzata per individuare soluzioni adeguate. Qualora si individuino situazioni di emergenza (perdite) occorre effettuare immediatamente gli interventi di riparazione su un’area attrezzata;
  • assicurarsi che il serbatoio non possa subire danni dovuti alle vibrazioni lungo il percorso;
  • assicurarsi che tutte le valvole e i rubinetti dell’impianto e i coperchi del serbatoio siano ben chiusi;
  • verificare che tutte le valvole non possano essere azionate accidentalmente durante il trasferimento;
  • se possibile, evitare i percorsi molto accidentati ed evitare di guadare i corsi d’acqua con la macchina irroratrice;
  • in linea di massima evitare di circolare su strade e capezzagne con la pompa azionata. I prodotti che richiedono un’agitazione costante nel serbatoio dovrebbero preferibilmente essere immessi nell’irroratrice in prossimità del campo da trattare. Nel caso ciò non sia possibile, durante il tragitto mantenere la minima pressione di esercizio richiesta per garantire l’agitazione della miscela fitoiatrica nel serbatoio.

4.2.2 Preparazione della miscela in campo

L’irroratrice deve essere oggetto di attenzione per quanto riguarda la sua funzionalità e “tenuta”, ma importanti diventano in questo caso sia il trasporto in sicurezza dei prodotti fitosanitari che l’approvvigionamento dell’acqua per i trattamenti.
Al fine di eseguire correttamente tali operazioni è opportuno seguire alcune semplici indicazioni:

  • effettuare il trasporto dei prodotti fitosanitari in sicurezza al fine di evitare cadute, ribaltamenti e sversamenti dei prodotti. Lungo il tragitto è possibile impiegare mezzi aziendali predisponendo i prodotti negli appositi bauletti a tenuta o in alloggiamenti dedicati e fissandoli con appositi strumenti (cinghie, corde, ecc.);
  • nei casi in cui non sia possibile effettuare un rifornimento di acqua in sicurezza in campagna, è opportuno effettuare i rifornimenti con mezzi ausiliari quali botti di grandi dimensioni in grado di conferire una sufficiente autonomia al cantiere di lavoro.

Trasferimento dei prodotti fitosanitari in campo mediante apposito contenitore